chiacchiere · In salotto

Pasquetta ai tempi del Covid

Non siamo mai stati fan della Pasquetta e delle gite fuori porta proprio in questa data, perchè non ci piace imbottigliarci nel traffico per raggiungere mete superaffollate.

Nemmeno quando si poteva.

Il fatto però di restare a casa non per mia scelta, ma perché sono obbligata, me lo fa pesare. Ha ragione la mia amica Flavia, quando dice che io me la sto vivendo troppo male, questa situazione, ma proprio non ci riesco a viverla diversamente.

C’è chi è depresso, chi è arrabbiato, chi è ansioso, chi avvilito, chi pensava che ne saremmo usciti migliori. Io non mi faccio mancare nulla, sono un cocktail di emozioni negative, che sprizzano fuori a loro piacimento in maniera imprevedibile.

Solo una cosa è certa: non ne sono uscita migliore.

In questa Pasquetta casalinga non per scelta, per tirarmi su il morale, sto pensando alle cose belle che ho avuto il tempo di fare in questo lunghissimo anno in cui non ho lavorato.

Si è trattato più che altro di far fronte alla necessità di tenermi occupata, di tenere impegnata soprattutto la mente.

Ed è così che ho scoperto questo sito:

https://www.domestika.org/it

A me piace molto imparare cose nuove e scoprire questi corsi è stata una manna dal cielo.

Ce ne sono per tutti i gusti: dalla fotografia al disegno, dal social media marketing all’uncinetto.

Unica pecca, sono in lingua straniera, però sottotitolati in italiano ed i materiali scaricabili non sono tradotti.

I corsi per principianti sono strutturati benissimo, le tecniche vengono spiegate passo a passo.

E grazie a questo sito, dopo tanto tempo, ho ripreso la matita in mano e sto scoprendo il disegno digitale.

Si tratta di attività che avevo messo da parte per il lavoro e che ora mi stanno tenendo a galla.

Perchè il modo migliore di affrontare i pensieri negativi, secondo me, è quello di riconoscerli, di accoglierli e poi di metterli da parte per dedicarci a qualcosa che ci faccia stare bene.

E allora, giacché è Pasquetta e siamo a casa, tanto per cambiare, me ne torno ai miei disegni.

Buona Pasquetta!